Verifica Validazione Operazioni

+Copia link

Descrizione

Il gruppo di lavoro Verifica, Validazione ed Operazioni (VVO) nasce dalla fusione dei preesistenti gruppi di lavoro:

  • Verifica Validazione e Testing (VVT),
  • Operations and Maintenance (OeM).

Il gruppo di lavoro VVO è costituito per razionalizzare le risorse umane disponibili nei gruppi preesistenti, e per elaborare sinergicamente nuovi approcci che ottimizzino il passaggio dalla fase realizzativa a quella operativa. 

Il gruppo di lavoro VVO ambisce a diventare il di punto di riferimento per la personalizzazione e l’applicazione dei processi di integrazione, verifica, transizione, validazione ed operazioni nell’ambito industriale ed accademico italiano. In un contesto ingegneristico dove aumentano le relazioni virtuali ed è in atto una trasformazione digitale, il gruppo di lavoro VVO intende:

  • garantire una continua crescita professionale dei membri del gruppo di lavoro,
  • una rete di professionisti che cooperano sull’ottimizzazionre dei processi di integrazione, verifica, transizione, validazione ed operazioni, creando una rete di professionisti che cooperano attraversoutilizzando un ambiente di lavoro operativo dove si possano condividere documenti di vario tipo, come per esempio risultati ottenuti in passato e pianificazioni per prodotti e/o servizi futuri,
  • acquisire risorse umane sufficienti per prima collaborare con i gruppi di lavoro internazionali per la definizione delle linee guida di verifica e validazione, e poi personalizzarle alla realtà industriale italiana,
  • nel lungo termine, il gruppo di lavoro VVO intende realizzare un ambiente fisico e virtuale ove reperire informazioni e sperimentare le soluzioni, i metodi e gli strumenti afferenti all’area d’interesse.


Per ulteriori informazioni potete contattarmi a carlo.leardi@incose.org

Membri del gruppo

  • Alfredo Garro

    Alfredo Garro

  • Carlo Leardi

    Carlo Leardi

  • Davide Bruno

    Davide Bruno

  • Enrico Mancin

    Enrico Mancin

  • Gaetano Cutrona

    Gaetano Cutrona

  • Luca Stringhetti

    Luca Stringhetti

  • Raffaele Fiengo

    Raffaele Fiengo

  • Stefano Di Spigno

    Stefano Di Spigno

  • Sara Ricciardi

    Sara Ricciardi

  • Sara Ricciardi

    Sara Ricciardi

  • Sergio Di Ponzio

    Sergio Di Ponzio

  • Sergio Funtò

    Sergio Funtò

  • Sergio Vicari

    Sergio Vicari

  • Vittorio Torroni

    Vittorio Torroni

  • Annamaria Facchini

    Annamaria Facchini

  • Giulio Telleschi

    Giulio Telleschi

  • Francesco Cuttaia

    Francesco Cuttaia

  • Agostino Leonori

    Agostino Leonori

  • Carlo Liuzza

    Carlo Liuzza

  • Domenico Lescio

    Domenico Lescio

  • Matteo Nicolich

    Matteo Nicolich

  • Giuseppe Tomasicchio

    Giuseppe Tomasicchio

  • Emanuele Guidolotti

    Emanuele Guidolotti

  • Claudia Agostinelli

    Claudia Agostinelli

  • Ignazio Rana

    Ignazio Rana

  • Andrea Pietropaolo

    Andrea Pietropaolo

  • Valter Basso

    Valter Basso

  • Francesco Dazzi

    Francesco Dazzi

  • Gabriele Giovani

    Gabriele Giovani

  • Alberto Milani

    Alberto Milani

  • Cosimo Putignano

    Cosimo Putignano

  • Edoardo Luciano

    Edoardo Luciano

  • Gianluca Chiarelli

    Gianluca Chiarelli

  • Andrea Angelini

    Andrea Angelini

  • Francesco Scilla

    Francesco Scilla

staff

  • Carlo Leardi

    co-responsabile del Gruppo di Lavoro VVT
    Carlo Leardi

  • Francesco Dazzi

    Ospite speciale
    Francesco Dazzi

  • Vittorio Torroni

    co-responsabile del gruppo
    Vittorio Torroni

  • David Ward

    VP & Dir Svil Professionale
    David Ward

Privacy

Valida dal: 02 Agosto 2018

La presente Dichiarazione di tutela della privacy entra in vigore da Agosto 2018.

 

AISE (Associazione Italiana Systems Engineering) riconosce l'importanza della protezione delle informazioni personali e si impegna ad elaborarle in modo responsabile e in conformità con le normative applicabili per la tutela dei dati personali.

La presente Dichiarazione di tutela della privacy descrive le pratiche generali adottate da AISE in materia di privacy che si applicano alle informazioni personali che raccogliamo, utilizziamo e condividiamo relativamente ai soci sia individuali che “Corporate”, ed altre organizzazioni con cui AISE ha o prevede di avere una relazione.

 

Perché e in che modo raccogliamo e utilizziamo le informazioni personali

AISE raccoglie le informazioni personali di un associato per diverse finalità, tra cui: 

 

 

 

 

 

Sarà sempre possibile decidere di non ricevere più le comunicazioni personalizzate inviando un'email all'indirizzo info@aise-incose-italia.it

Laddove affermiamo di utilizzare le informazioni personali nell'ambito di una richiesta, o per fornire i servizi richiesti, lo facciamo perché è necessario in relazione alle prestazioni dell'accordo esistente tra AISE e gli utenti soci.

Laddove affermiamo di utilizzare le informazioni personali per finalità di marketing, per il miglioramento o lo sviluppo dei nostri servizi, per motivi di sicurezza e salvaguardia o per requisiti normativi fuori dall'ambito dell'accordo o della richiesta, lo facciamo sulla base dei nostri interessi legittimi con il consenso dell'utente. 

 

La condivisione delle informazioni personali

In alcuni casi, le informazioni personali possono essere divulgate ad agenzie governative, in conformità a procedure giudiziali, ordinanze del tribunale o procedimenti legali. 

Inoltre le informazioni personali potranno essere condivise con INCOSE ai fini esclusivi della gestione dello stato di iscrizione del socio alle due associazioni. Le relazioni tra AISE ed INCOSE sono definite nel Memorandum of Agreement stipulato congiuntamente dalle due associazioni, e scaricabile dalla sezione Download del sito AISE.

 

Precisione e sicurezza delle informazioni

AISE intende proteggere le informazioni personali e mantenere l'esattezza. AISE implementa misure di sicurezza tecniche, amministrative e fisiche per proteggere le informazioni personali da accessi, utilizzi e divulgazioni non autorizzati. 

 

Periodo di conservazione

AISE non tratterrà le informazioni personali più di quanto non sia necessario per adempiere alle finalità per cui tali informazioni sono state elaborate, inclusa la sicurezza della nostra procedura di elaborazione in conformità con gli obblighi normativi e legali (ad es. controllo, contabilità e termini di conservazione legale), la gestione delle controversie e per la determinazione, pratica o difesa di diritti legali.

 

Come contattarci

Per eventuali domande riguardo alla Dichiarazione di tutela della privacy, contattare AISE all’indirizzo info@aise-incose-italia.it. Il messaggio verrà inoltrato al membro appropriato del Data Privacy Team di AISE, come il Data Protection Officer o membri del relativo team. 

Per le finalità del GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei dati) dell'UE, il titolare del trattamento delle informazioni personali è A.I.S.E. Associazione Italiana di Systems Engineering, Via Cechov, 69 Roma Italy. 

 

 

I Diritti dell'Utente

 

È possibile richiedere l'accesso, l'aggiornamento o la correzione delle informazioni personali. Inoltre, l'utente ha il diritto di opporsi alle operazioni di marketing diretto. È possibile inviare apposita richiesta a info@aise-incose-italia.it.

È possibile che l'utente goda di diritti aggiuntivi derivanti dalle normative locali applicabili all'elaborazione. L'elaborazione delle informazioni personali è soggetta al Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE ("GDPR"). In accordo al GDPR, l'utente può avere il diritto di richiedere l'eliminazione o la limitazione al trattamento e chiederne la portabilità.

 

Il diritto di sporgere reclamo

Nel caso in cui l'utente considerasse l'elaborazione delle proprie informazioni personali non conforme alle normative vigenti in materia di protezione dei dati, l'utente può sporgere un reclamo:

 

Modifiche alla nostra Dichiarazione di tutela della privacy

Occasionalmente, AISE può aggiornare la presente Dichiarazione di tutela della privacy, nonché altre dichiarazioni specifiche riguardanti la privacy. Quando ciò avviene, AISE aggiunge una nuova data in cima alla presente Dichiarazione di tutela della privacy.